Ciao, cosa ti succede?

Ciao, cosa ti succede?

1 Febbraio 2019 0 Di Elena Becchi

Ciao, cosa ti succede?

Sembra facile, ma non lo è. È la frase più banale del mondo, eppure la pronunciamo raramente. Ci infastidisce, ci sembra di essere invadenti. E allora preferiamo fare congetture, ipotesi, costruirci delle impressioni, a volte radicate e realistiche, più spesso fantascientifiche e quindi false. A me invece, piacerebbe un sacco me lo chiedessero: «Ciao, come stai? Mah, che ti succede? Sicura sia tutto a posto?». Non dico sempre, ogni tanto almeno. Una volta, quando non avevamo lo smartphone di mezzo, eravamo anche più diretti, nel senso che ci guardavamo più spesso negli occhi e in volto e ci permettevamo anche di chiederci, direttamente, guardandoci, non con un messaggio, come si stava.

Io lo preferivo.

Quindi, comincio io. chissà che non inauguri un ritorno al contatto visivo.

Tentare non nuoce.